Logo_combo_black
Back to Top
Timeline_x_Danesh_Chillura

DRUMMER | DANESH CHILLURA: TOP10 Q&A

1. Please tell us about yourself

Hi everybody! Thanks for this chat. My name is Danesh, I’m from Rome and I’m a drummer. I have started when I was 10 years old and now it’s passed 20 years since then. I love any shape of music and I think I wouldn’t be able to spend a day without it. 

2. How did you get into Music? 

20 years ago I really wanted to study drum.
Suddenly, the primary school I used to go to decided to open a music school so I started to take lessons.

3. What inspired you to play drum?

My passion started with John Henry Bonham (Led Zeppelin’s drummer). I consider him as my first “Drum Hero”,
now there are many more, but he has been certainly my first love…and the first love is hard to forget. 

4. Do you think is important to study music at schools? 

I think studying music is very important, for soul and mind. Studying music at school matters because:

First, you get the chance to meet people with your same passion, study, share and organize projects. Although music means also sharing. Secondly, we should follow a course of study offered by professional people who knows how to recommend the best choice to make, without a solid knowledge pack you won’t be able to elevate yourself. Learn first the laws, then break them. 

5. Let’s talk about your experience with bands.

The bands are the centre of music. Unfortunately is not always easy to manage a small group of people because each of the members will have to think as a team. I still have good memories from the past and new ones always coming. Cheers to the bands! 

6. As a profesional drummer, how did you experience the current health emergency? 

I personally noticed two main categories of musician. The one who gave up and the one who got advantage from the emergency taking the opportunity to improve, learn and program the future. I’m proudly being part of the second category. Is obviously not easy, at the moment and for the next future, but you can still count on yourself. Study, read, etc…

7. Many music teachers have started taking online courses, do you think the virtual courses could replace face to face ones? 

I think we need to embrace anything that the future will offer, the history taught us about heroes, the ones who know how to go ahead. I personally think it’s a good alternative for the ones who can’t travel at the moment, I’m also using it for both teaching and learning. 

8. What would you recommend to anyone who wants to approach drum?

I recommend the 3P: Practice – Perseverance – Passion 

9. What are your plans for the future? 

Continue to teach is my dream also keep playing and collaborate with more artists. In other words play, play, play. 

10. Since you are very successful as teacher, what’s the best way to get in touch with you if one of our reader requires?

You can contact me on: 

Facebook: Danesh Chillura

Instagram: @daneshchillura.drums

Mail: daneshchillura.drums@gmail.com

1. Raccontaci di te

Ciao a tutti i lettori, inizio col ringraziare per questa chiacchierata. Mi chiamo Danesh, sono un batterista di Roma.
Ho iniziato a studiare quando avevo 10 anni e ora ne sono 20 esatti passati dietro i tamburi.
Adoro la musica in tutte le sue sfaccettature e non penso che riuscirei a farne a meno!

2. Come ti sei interessato alla musica?

Tutto è iniziato 20 anni fa, avevo quest’idea di studiare la batteria e caso ha voluto che la scuola media che frequentavo aprì,
proprio in quegli anni, una scuola parallela di musica, dove anni dopo sono diventato docente di strumento.
La storia è praticamente iniziata da lì.

3. Cosa ti ha ispirato a suonare la batteria?

Come per molti altri, devo questa passione a John Henry Bonham (il batterista dei Led Zeppelin).
Considero lui il mio primo “Drum Hero”, ora ce ne sono molti altri, ma lui è sicuramente stato il primo amore…
e tutti i primi amori non si scordano mai!

4. Pensi che sia importante studiare musica a scuola?

Studiare musica in generale è importante, per la mente e lo spirito.
Studiare musica a scuola è importante per due motivi:
1. C’è la possibilità di conoscere persone con la tua stessa passione, di organizzare progetti, di studiare e confrontarsi insieme. E la musica è anche questo: condivisione.
2. Si segue ( o si dovrebbe seguire) un piano didattico insieme a persone preparate che sanno indicarti la strada giusta, senza solide basi è difficile costruire qualsiasi cosa. Bisogna conoscere le regole per poi poterle infrangere!

5. Parliamo della tua esperienza con bands

Le Bands sono un punto fondamentale della musica, la musica si fa insieme! Purtroppo non sempre è semplice gestire tutta la questione per il semplice fatto che ogni membro deve pensare per la band non per se stesso e le cose non sempre filano lisce. Però devo a molti gruppi ricordi fantastici e ce ne saranno sempre di nuovi. Quindi W le bands!!!

6. Da batterista professionista, come hai vissuto l’attuale emergenza sanitaria?

Parlando esclusivamente del nostro settore ho notato 2 categorie distinte di musicisti:
– quelli che si sono lasciati andare e si sono abbattuti
– quelli che hanno approfittato del triste momento di lockdown per auto migliorarsi, imparare cose nuove, organizzare e migliorare il futuro. Mi sento fortunato per appartenere alla seconda categoria. Ovvio che non è un momento facile, probabilmente non sarà migliore per il prossimo futuro ed è per questo che almeno bisogna provare a migliorare la persona. Si studia, si legge…

7. Molti insegnanti di musica hanno iniziato a fare corsi online, pensi che che i corsi virtuali possano sostituire le lezioni reali?

Penso che dobbiamo essere pronti ad abbracciare qualsiasi cosa ci riservi il futuro, la storia insegna che tutti i nostri eroi sono personaggi non statici, che anzi, guardano avanti. Se penso che i corsi online possano sostituire le lezioni? Personalmente li vedo come un’ottima alternativa. Penso a chi non può spostarsi per vari motivi, a chi non può sostenere dei viaggi fuori regione, io stesso sto facendo lezioni online e mi trovo benissimo… le sto anche prendendo come allievo!

8. Cosa consiglieresti a qualcuno che vuole approcciarsi alla batteria?

Consiglio le 3P : PRATICA, PERSEVERANZA, PAZIENZA

9. Quali sono i tuoi piani per il futuro?

Continuare ad inseguire il mio sogno, restare dietro i tamburi, collaborare con più artisti possibili… insomma: suonare suonare suonare!

10. Dal momento che sei un bravissimo insegnante, qual’è il miglior modo attraverso cui possono contattarti i nostri lettori interessati?
Potete contattarmi tramite: 

Facebook: Danesh Chillura

Instagram: @daneshchillura.drums

Mail: daneshchillura.drums@gmail.com